Il Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente si confronta su alcuni temi strategici per lo sviluppo sostenibile del Paese

Azioni sul documento
Il Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente si confronta su alcuni temi strategici per lo sviluppo sostenibile del Paese

Nella mattinata di oggi si è tenuto a Ecomondo l’evento “Il Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente si confronta con alcuni temi strategici per lo sviluppo sostenibile del paese”. Stefano Laporta, presidente ISPRA e del SNPA, ha aperto la giornata con un videointervento, evidenziando l’importanza dei Rapporti e delle linee guida di Sistema come strumento tecnico per diffondere le informazioni ambientali e per garantire un’applicazione omogenea delle norme sul territorio ed uniformare le prestazioni erogate dal Sistema, come la legge 132 richiede. I temi affrontati sono di grande interesse ed attualità, in particolare quello sul dissesto idrogeologico, in un momento in cui il Paese è stato colpito da eventi calamitosi catastrofici, che è necessario gestire e prevenire, anche attraverso le attività di monitoraggio e controllo delle frane, che il SNPA assicura con la gestione di reti regionali di monitoraggio. Un altro tema strategico affrontato è il Green Public Procurement (GPP), strumento fondamentale per lo sviluppo dell’economia circolare e per una riconversione ecologica del mercato e dei servizi.

Gli altri temi trattati, oggetto di due linee guida di prossima emanazione, riguardano la classificazione dei rifiuti e l’applicazione della disciplina delle terre e rocce da scavo che, anche in considerazione delle enormi quantità da gestire, rende necessario perseguire la massima omogeneità di approccio, sia nelle procedure istruttorie che di controllo sull’intero territorio nazionale.

L’evento è stato concluso dal Direttore Generale ISPRA, Alessandro Bratti, che si è rivolto in particolare al giovane pubblico che ha partecipato alla giornata, costituito da varie classi dell’Istituto tecnico industriale Volterra di Ancona. Il Direttore, apprezzando l’opportunità di trasformare un incontro tecnico anche in un momento di confronto con una platea molto stimolante, quella dei ragazzi, che costituiscono il futuro del Paese, ha illustrato agli studenti le attività e gli obiettivi del SNPA. In particolare ha sottolineato che il Sistema, oltre a verificare e controllare il rispetto delle norme a tutela dell’ambiente, assicura un dialogo e confronto continuo con il mondo delle imprese e con tutti i portatori d’interesse, in particolare modo promuovendo la comunicazione e l’informazione ai cittadini.

Nel rivolgersi agli studenti, il Direttore ha evidenziato infine l’esigenza di muoversi in un'ottica di economia circolare, partendo dalla considerazione che le risorse del pianeta sono limitate e sottolineando la necessità di promuoverne un utilizzo sostenibile in una logica di recupero e riciclo.

Programma

Comunicato stampa

Galleria fotografica

Video messaggio Presidente ISPRA

Presentazioni

“La ReRCoMF - Rete Regionale per il Controllo dei Movimenti Franosi di Arpa Piemonte”, A. Colombo - Arpa Piemonte

"Le Linee Guida GPP del Sistema Agenziale – il monitoraggio", M. Glisoni - Arpa Piemonte

“La Linea Guida SNPA sulla classificazione dei rifiuti”, Andrea M. Lanz- ISPRA

“Alcune esperienze di ARPAV in materia di classificazione rifiuti”, L. Paradisi - Arpa Veneto

“La Linea Guida SNPA sulla gestione delle terre e rocce da scavo”, V. Fritelloni - Ispra e L. Schiozzi - Arpa FVG

“Le Linee Guida GPP del Sistema Agenziale.La Politica di consumo sostenibile e appalti verdi e il modello organizzativo SNPA”, E. Venturini - ARPAER

“Il Green Public Procurement come strumento di supporto all’economia circolare. Le Linee Guida GPP del Sistema Agenziale”, S. Fusani - ISPRA

"Il Rapporto ISPRA 2018 sul dissesto idrogeologico in Italia”, A. Trigila e C. Iadanza - ISPRA”

“Le Linee Guida GPP del Sistema Agenziale.L’integrazione di criteri sociali (etici) negli appalti pubblici”, S. Ricotta - Arpa Toscana

archiviato sotto: